Curiosità

Dalle antiche memorie di famiglia Severino Servanzi riferisce:
" Oltre la scala grande avvenne un'altra segreta, piccola ed oscura, che dai sotterrani conduce sino all'altana. Anche questa scala perchè era prossima a cadere è stata da me del tutto rifabbricata. In mezzo ad uno de ripiani era una lapide grande incisa in modo che il pavimento sembrava formato di mattoni. Era sospesa in bilico, talchè premendola con un piede in qualunque parte si alzava, e dopo di aver fatto cadere nel trabocchetto la persona tradita, si richiudeva da se stessa. Era facile essere tratto nell'inganno, perchè la scala, come si è detto, era oscura. Il pozzo di questo trabocchetto era quadro e profondo vi furono trovate infisse quà e là nelle quattro pareti lame di coltelli e picche acutissime e taglienti. Tra i cementi trovati nel fondo eranvi ossa in pezzi e fra gli altri oggetti due pianelle da donna [...].Voglio credere che queste ossa, e queste pianelle non siano un ricordo di qualche tradimento. "